ASZ Magazine Review: MOTOR SIM SHOW 6/8 DICEMBRE 2019 BOLOGNA

ANNOUNCEMENT SIMRACING

Il Motor Sim Show svoltosi a Bologna è un evento espositivo di tre giorni, dedicato principalmente agli addetti ai lavori/imprenditori del settore della SIMULAZIONE (su due/quattro ruote), è un progetto itinerante che vedrà toccare diverse FIERE nazionali durante il 2020, questa è stata una “PREMIERE” del nuovo concetto di Motor Sim Show (ne parleremo nell’articolo più avanti), il tutto sotto l’occhio vigile e attento della FederEsport che ha coordinato l’evento di Bologna.

ASZ Magazine è stata invitata dai propri partner Car.Man – Sim Speed Room nella giornata di Sabato 7 Dicembre (che ringraziamo per l’invito e per la disponibilità), nella bellissima “location” del Centro Congressi della Fiera di Bologna (nota agli appassionati di Motorsport per il glorioso e mitico MotorShow).

 

Questa era la prima giornata aperta al pubblico dalle 9 alle 20 con ingresso a pagamento, dopo l’apertura di Venerdi riservata a VIP e Media (che hanno praticamente disertato l’evento, visto che al momento dell’uscita del nostro articolo, non abbiamo visto nessuna citazione dell’evento emiliano, nonostante la media partner di noti Magazine del settore), come detto l’esposizione del Motor Sim Show prevedeva ben sei stand delle imprese aderenti all’iniziativa: Car.Man, Formula Speed AKR SimRacing, Gieffe Virtual Reality Games, FederEsport e EvoTek, un “consorzio” espositivo sotto il nome appunto di Motor Sim Show.

Abbiamo trovato all’interno dell’esposizione, varie soluzioni per la simulazione come ad esempio la varietà delle composizioni presentata da Formula Speed, con la possibilità di “modulare” la propria postazione dal semplice e classico sedile+pedana ad una vera e proprio monoposto che permetteva il feeling reale di guida; mentre Car.Man proponeva in anteprima la possibilità di provare la Mini del Campionato MINI CHALLENGE MASTER UK by Sim Racing Master (che prevede la partecipazione di alcuni protagonisti del campionato Mini Challenge reale), una MOD tutto fatta dal Sim Racing Master per essere la più fedele possibile.



Sempre Car.Man proponeva la simulazione moto tramite il SIM MOTO CKU28 Si tratta di un attrezzo per il fitness creato e sviluppato per l’allenamento indoor, simulando le reazioni di una reale moto da gara. Il pilota può andare in “piega” dosando freno e acceleratore ed il simulatore torna in posizione iniziale aprendo il gas.L’interfaccia per le regolazioni principali si trova sul touchscreen all’interno del cupolino dove il pilota può configurare i vari setup e personalizzarlo con l’inserimento del suo peso così da restituire reazioni più realistiche. Lo schermo principale rimanda registrazioni di on board camera ufficiali con licenza MotoGP su tutti i circuiti del Motomondiale. 

Ci ha “colpito” dell’esposizione del Motor Sim Show la vastità di soluzioni per quanto riguarda le postazioni con l’inserimento del “terzo elemento” per le sollecitazioni, di cordoli, asfalto e feeling di guida e l’inserimento del VR nel simracing (stand AKR SimRacing).

Il clou della giornata è stata la sperimentazione “LIVE” della piattaforma SIM SPEED ROOM (grazie a Mauro Musella e Leonardo Bacciosi) (il tutto nato da una nostra idea…poi portata avanti da Luigi Carro), che ha permesso a ben 6 postazioni diverse di partecipare ad una sorta di contest creato sul momento, per mettere alla prova proprio la “bonta” di SSR (ancora una volta ha dimostrato che se si vuole si può unire nel simracing, inteso come competizione…), che ha gestito perfettamente tutte le sessioni tramite Assetto Corsa e la pista di Imola (che da sempre un certo feeling) ovviamente dopo iscrizione in loco sul portale, creando cosi un “weekend” di gara, culminato con la gara finale dove i migliori sei HOT LAP (tra cui una nostra conoscenza Alberto Casalena terzo in gara) hanno potuto sfidarsi prima in cinque minuti di qualifica per decretare la griglia e poi nei dieci minuti + un giro della gara vera e propria senza esclusioni di colpi. Un successo pieno di Sim Speed Room e della nostra “iniziale” idea, perchè alla fine “guidare” fa sempre piacere (peccato solo per una postazione abbia privato uno sfortunato “simdriver” di concludere la gara, imprevisti che possono succedere).

In sintesi la giornata di Sabato ha sicuramente deliniato un nuovo modo di far conoscere e valorizzare il mondo della simulazione, certo a livello di presenze la giornata di sabato come “spettatori” non ha prodotto numeri invidiabili..(per dovere di cronaca), ma può aver sicuramente posto le base per il lato “imprenditoriale” e pensiamo che sia stata una scelta voluta e precisa per poter concordare in tutta tranquillità contratti, eventi e altro che vanno ad di fuori del classico simracing, pur avendo dato dimostrazione (come per l’evento di Maggio a Modena del primo Motor Sim Show pieno di pubblico e visitatori) che alla fine il “simdriver” secondo noi deve essere sempre al centro dell’attenzione e se tutto questo porterà benefici anche per lui, si potrà dire che si è fatto centro, tenendo conto anche della tematica eSport che sta diventanto un fattore con la discesa in campo di ACI Sport.

Infine permetteci di ringraziare, il Motor Sim Show, per l’ospitalità e le persone di Luigi Carro, Mauro Musella e Leonardo Bacciosi, per averci permesso di effettuare il nostro “lavoro” di media (probabilmente gli unici presenti) e di averci invitato a questa “premiere” del nuovo concetto di Motor Sim Show.